SSC Napoli Charity - Aste terminate

SSC Napoli Charity - Aste terminate

Il Cuore azzurro batte forte anche nel sociale.

 

ASTE TERMINATE

 

Descrizione asta

Pallone Serie A 2019/2020 utilizzato durante la semifinale di ritorno di Coppa Italia 2019/2020 contro l’Inter ed autografato dai giocatori azzurri. Insieme all’oggetto sarà consegnato all'acquirente un attestato della SSC Napoli che ne garantisce l’autenticità.

BeneficiarioMawaki Malaika Onlus

Mawaki

L'Associazione ha lo scopo di operare nei settori dell’assistenza sociale e socio-sanitaria, assistenza sanitaria, cooperazione internazionale. L’assistenza sociale e socio-sanitaria è prestata a favore di persone di qualsiasi nazionalità, ovunque esse si trovino, in stato di precarietà, bisogno e disagio, materiale, morale e spirituale, o comunque svantaggiate per condizioni fisiche, psichiche, economiche, sociali o familiari, ed è finalizzata alla soluzione dei loro problemi. 

Per vedere l'asta, clicca qui.

 

Descrizione asta

Pallone Serie A 2019/2020 utilizzato durante la semifinale di ritorno di Coppa Italia 2019/2020 contro l’Inter ed autografato dai giocatori azzurri. Insieme all’oggetto sarà consegnato all'acquirente un attestato della SSC Napoli che ne garantisce l’autenticità.

Beneficiario: Associazione di Promozione Sociale Amici di Peter Pan

peter Pan

L’Associazione ha lo scopo di promuovere una cultura vera di cittadinanza giovanile attiva e di sostegno alle persone in condizione di svantaggio e/o disagio, a rischio di esclusione sociale, sostegno inteso non come puro assistenzialismo, ma come ricerca e rafforzamento delle risorse personali nell’ottica dell’empowerment, proponendo anche la creazione di nuovi servizi rivolti alle giovani persone, e contro la povertà educativa. 
Lavora a Napoli, città più giovane d’Italia, dove offre progetti di orientamento ed inserimento lavorativo a centinaia di giovani in povertà educativa ed a rischio di esclusione sociale.

Per vedere l'asta, clicca qui.

 

Descrizione asta

SSC Napoli Maglia Gara Away 2019/2020, con patch Mertens “All Time Top Scorer”, indossata dal giocatore azzurro Elseid Hysaj durante il primo tempo di Verona-Napoli.
Insieme all’oggetto sarà consegnato un certificato che ne attesta l’autenticità.
Il ricavato dell’asta sarà devoluto alla associazione no profit Agan Onlus

BeneficiarioAgan Onlus

Agan

Agan Onlus è una associazione di genitori con figli autistici adulti, attualmente impegnata a realizzare il progetto "Una cascina per la vita" che intende affrontare il tema del DOPO di NOI nell’ambito della disabilità autistica.
La Fondazione "Giovanni Campaniello" ha fatto propria l’idea progettuale della Agan Onlus e sta realizzando una struttura residenziale a connotazione agricola, che possa accogliere i ragazzi.
La struttura sarà il tetto sotto il quale realizzare un progetto di vita che, con l'impegno in attività mirate a valorizzare le capacità di ciascuno dei ragazzi ospitati, dia loro il modo per essere gli attori della loro vita.
La ricerca scientifica ed il mondo dell'autismo troveranno un polo dedicato, pronto ad ospitare ogni manifestazione e approfondimento sulla materia.

Per vedere l'asta, clicca qui.

 

Descrizione asta

SSC Napoli Maglia Gara Home 2019/2020, con patch finale "Coppa Italia”, indossata dal giocatore azzurro Diego Demme durante il primo tempo della finale di Coppa Italia vinta contro la Juventus.
Insieme all’oggetto sarà consegnato un certificato che ne attesta l’autenticità.

BeneficiarioFondazione Serena Onlus - Centro Clinico NeMO

NeMo

Il ricavato dell’asta sarà devoluto al progetto del nuovo Centro Clinico NeMO Napoli di Fondazione Serena Onlus per prendersi cura di circa 2.000 bambini e adulti con malattie neuromuscolari.

Il Centro Clinico Nemo nasce per prendersi cura delle persone affette da malattie neuromuscolari, come la SLA (Sclerosi Laterale Amiotrofica), la SMA (Atrofia Muscolare Spinale) e le Distrofie Muscolari.

Oggi sono 40.000 le persone nel nostro Paese che vivono con questo tipo di patologie altamente invalidanti, con un grave impatto sociale, caratterizzate da lunghi e complessi percorsi di cura e assistenziali.

Per rispondere al bisogno di presa in carico di chi è affetto da una malattia neuromuscolare, al Centro Clinico Nemo specialisti e operatori lavorano insieme alla persona e alla sua famiglia, attivando programmi personalizzati di trattamento e riabilitazione, ad alta specializzazione, pensati in funzione di ogni età e per ogni fase del ciclo di vita di ciascuno.  L’obiettivo è quello di migliorare la qualità della vita di ogni persona di cui il Centro si prende cura, attraverso la progettazione, l’organizzazione e la gestione di servizi clinici di eccellenza, sviluppati sulla centralità del paziente e della sua famiglia.   A NeMO tutto ruota intorno alla persona, grazie ad un modello mirato di presa in carico multidisciplinare, che coniuga assistenza e ricerca.

Legame con il territorio e l’approccio di cura

Il Centro Clinico NeMO Napoli, la cui apertura è prevista per il prossimo ottobre, diventerà il ponte tra i pazienti e le risorse di eccellenza presenti sul territorio, con l’obiettivo di garantire la migliore presa in carico delle persone con malattie neuromuscolari e sviluppare la conoscenza su queste patologie. L’approccio di cura sarà quello che caratterizza da sempre la rete dei Centri Clinici NeMO e che vede il paziente e la sua famiglia al centro di un percorso di presa in carico, dal momento del ricovero, fino al suo rientro a casa. Grazie alla presenza in organico di un team multidisciplinare di professionisti, anche il NeMO Napoli sarà in grado di rispondere a alle esigenze di cura delle persone con malattia neuromuscolare.

Il Centro Clinico NeMO Napoli, sito all’interno dell’Ospedale Monaldi, è dotato di 23 posti letto per la degenza ordinaria, di cui 6 per i pazienti dell’area pediatrica e 4 per l’altra intensità, 3 posti letto per i Day Hospital, ambulatori e spazi di intrattenimento.

Gli spazi di 1.100 mq., messi a disposizione dall’Azienda Ospedaliera Specialistica dei Colli, sono ristrutturati interamente da Fondazione Serena Onlus, ente gestore del Centro Clinico NeMO, grazie al supporto delle associazioni di pazienti, degli Enti e delle aziende che hanno creduto nel progetto. Ogni mattone del Centro NeMO Napoli vuole essere il frutto dell’impegno di tanti ed è possibile continuare a contribuire al suo sostegno. 

Per vedere l'asta, clicca qui.

 

Descrizione asta

SSC Napoli Maglia Gara Away 2019/2020 indossata dal giocatore azzurro Kostas Manolas durante il primo tempo di Napoli-Roma.
Insieme all’oggetto sarà consegnato un certificato che ne attesta l’autenticità.

Beneficiario: Le Museper-l'oro

Mawaki

Le Museper-l'oro, Associazione di Promozione Sociale, elabora e sostiene progetti in ambito pedagogico e formativo mirati all'acquisizione delle autonomie ed allo sviluppo della relazione ed integrazione tra fasce svantaggiate per motivi economici, sociali , culturali ovvero per disabilità, con una particolare attenzione all'ambito artistico e musicale. Il tutto attraverso il Progetto musicale “la fabbrica dei suoni".

Progetto

Il progetto coinvolge i giovani di età adolescenziale che abitano in una zona periferica della Città di Napoli dove ci sono carenze di infrastrutture, soprattutto quelle deputate al tempo libero ed alla sollecitazione culturale. Pertanto il progetto si propone proprio di dare risposta a queste mancanze. Inoltre la presenza cospicua di disabili, oggetto prioritario delle attività di “museper-l’oro”, costituisce un ulteriore elemento di stimolo, di crescita e di maturazione di grande potenza educativa sul piano etico-morale, dell’inclusione, del rispetto dell’altro ancorché “diverso” per condizione, colore o cultura, valori di cui i giovani in questo momento storico hanno molto bisogno per una corretta lettura degli eventi contemporanei. Per fare ciò il progetto si propone di realizzare una didattica basata sulla creatività, sulla esperienza collettiva, sulla conoscenza diretta del “fatto” musicale, dell’affabulazione, della rappresentazione, ma soprattutto intende promuovere quel “fare insieme” che coinvolga i ragazzi in una più attiva partecipazione alla realizzazione del prodotto finale che proprio per tale motivo rafforza il senso di appartenenza. Il tutto attraverso l’attivazione dei seguenti laboratori musicali: Tastiere, Chitarra, Basso, Batteria, Percussioni, Canto, Clarinetto, Sassofono, Tromba, Flauto traverso, Musica d’insieme.

L'obbiettivo è favorire l'instaurarsi di un rapporto di collaborazione tra diversamente abili e normodotato, coinvolti nella preparazione e nell'esecuzione collettiva di un brano musicale.
"Bandita Sbandata" è il nome di un gruppo musicale, sorto all’interno di questi laboratori, costituito in parte da ragazzi disabili ed in parte musicisti normodotati.

Per vedere l'asta, clicca qui.

 

Descrizione asta

SSC Napoli Maglia Gara Home 2020/2021 con patch Keep Racism Out indossata da Lorenzo Insigne durante la gara Parma-Napoli. Insieme all’oggetto sarà consegnato un certificato che ne attesta l’autenticità

Beneficiario: Associazione Uria

L’associazione Uria è un’associazione di promozione sociale con esclusivo ed unico carattere di volontariato. Essa  ha come scopo principale quello di promuovere solidarietà, amicizia e sostegno pratico alle aree più deboli della nostra società. Essa nasce dalla fusione di esperienze e realtà diverse dei soci-associati, i quali sono accomunati nell’unione degli ideali e principi di matrice cristiana che li spingono in modo naturale  a solidarizzare con coloro che, nella nostra società, sono meno considerati e tutelati.

L’associazione costituitasi circa 15 anni fa, si preoccupa di diffondere i principi cristiani evangelici nel territorio circostante, ed anche in altri comuni limitrofi con l’obiettivo di allargare la sua missione per la diffusione della parola di dio. Essa è iscritta al registro delle aps regionale dal 2012.

Essa coordina presso il proprio centro attività che favoriscono lo sviluppo e l’integrazione, aprendosi al mondo laico .

Tra i vari progetti:

AREA 58” ovvero, l’apertura di punti di soccorso per persone indigenti alle quali sono distribuiti - grazie alla generosità di molti - principalmente beni di prima necessità tra cui: prodotti alimentari (collaborando con il banco alimentare ) e capi di abbigliamento, oggettistica e tutto ciò che può risultare utile in temi di soccorsi di primaria necessità;
"LOVECHALLENGE”, in cui volontari dell’associazione con assemblee di istituto (scuole medie e superiori) organizzano meeting destinati ad alunni e professori contro bullismo, sexting e i pericoli legati ad i social;
"CAMPEGGI ESTIVI CON BAMBINI ED ADOLESCENTI", una settimana dedicata alle nuove generazioni offrendo giochi , pasti, riunioni,  in un’atmosfera cordiale ed amichevole, stimolando i giovani nella ricerca dei propri talenti; 
"INCONTRI INTERCONFESSIONALI E CULTURALI" con il contributo di importanti personaggi come il giudice raffaele cantone, il giornalista magdi allan, impegnati nella lotta contro criminalità e terrorismo islamico;
"BETEL" per recupero tossicodipendenti.

Per vedere l'asta, clicca qui.

 

Descrizione asta

SSC Napoli Maglia Gara Home 2020/2021 indossata da Kōstas Manōlas durante la gara Napoli-Genoa. Insieme all’oggetto sarà consegnato un certificato che ne attesta l’autenticità.

Beneficiario: Polluce

Polluce

Polluce nasce dall’incontro di due artisti ed educatori del Privato Sociale che da anni collaborano insieme negli istituti penitenziari e nei centri diurni all’interno dei quali intervengono con laboratori teatrali ed espressivi legati al reinserimento sociale degli individui coinvolti.
Polluce si occupa della diffusione e dell’esercizio di attività di promozione culturale ed educativa nell’ambito del sociale e di attività ricreative. Si propone il fine di svolgere, promuovere e sostenere attività finalizzate al supporto sociale e psicologico e/o alla riabilitazione sociale degli individui in condizioni di svantaggio. Si occupa altresì di attività riguardanti la formazione extrascolastica, laboratori formativi, progetti per la crescita interiore, produzione di eventi culturali, sociali, spettacoli, eventi multimediali, multiculturali e multidisciplinari. Interviene con programmi di formazione e di attività culturali negli istituti penitenziari, nelle comunità terapeutiche, nei centri di accoglienza migranti, nei centri di accoglienza minori, nei centri di disabilità attraverso il teatro, la musica, l’animazione sociale e i progetti di teatro-carcere inclusivo. Crea anche attività culturali nel campo teatrale, musicale e della danza tradizionale, popolare e contemporanea.

Per vedere l'asta, clicca qui.